Fifth day of fashion week
In Outfits - 27 September 2010 - 80 comments

Fifth day of the milanese fashion week. I went to Brioni fashion show at 12:30, then a quick visit to White and a stop at a showroom near via Tortona. In the evening I attended to “Who’s on next” fashion show in Piazza Duomo, and then to the wonderful party thrown by Bulgari. I had a really busy day, but awesome at the same time.

I had the chance to enter the backstage before Brioni started its fashion show. I’ve never been in a backstage before, and I have to say it’s nice to have a close look at the collection. The creative direction of Brioni for the spring/summer 2011 collection has been in the hands of Alessandro Dell’Acqua, a newcomer to the brand.

On the catwalk, long lace dresses, wrap skirts and caftan dresses. The colors range from white and sand to black for the lace, often paired with red silk. A delicate femininity made of smooth and simple lines and high quality fabrics.

It has been one of the fashion shows that really satisfied my tastes. The must-have item for the next summer is a lace dress, better if cut just above the feet.

The last picture is from “Who’s on next” fashion show, organized by Vogue Italy, which has seen seven collections, each from a different emerging stylist, walk the runway in the suggestive location of Piazza Duomo.

Quinto giorno della settimana della moda milanese. Alle 12.30 sono stata alla sfilata di Brioni, poi ho fatto un salto al White e dopo una visita a uno showroom in zona Tortona. In serata ho assistito in Piazza Duomo alla sfilata “Who’s on next” e infine al party di Bulgari. Una giornata impegnativa insomma, ma allo stesso tempo meravigliosa.

Ho avuto l’occasione di andare anche in backstage appena prima dell’inizio della sfilata di Brioni. Non ero mai stata nel backstage di una sfilata, è stato bellissimo poter vedere da vicino la collezione. Brioni per la primavera/estate 2011 ha festeggiato il debutto di Alessandro Dell’Acqua come direttore creativo.

In passerella, abiti in pizzo lunghi fino ai piedi, gonne a portafoglio e abiti caftano. Come colori: bianco, sabbia, nero per il pizzo e rosso per la seta. Una femminilità delicata data da linee semplici e tessuti di altissima qualità.

Senza dubbio una delle sfilate che ha soddisfatto maggiormente i miei gusti. Capo irrinunciabile per la prossima estate? Senza dubbio l’abito bianco interamente in pizzo lungo fino ai piedi.

L’ultima foto che vedete è stata scattata alla sfilata “Who’s on next”, organizzata da Vogue Italia e che ha visto sette collezioni di altrettanti stilisti emergenti sfilare sotto le luci della suggestiva location di Piazza Duomo.

I was wearing:

  • Dress by H&M
  • Bag by Prada
  • Necklace by Stefano Scannapieco

80 lovely readers left a comment | LEAVE A REPLY

  • diwata September 27th, 2010 20:43

    I like your dress and your photos are great!

    Reply

  • diwata September 27th, 2010 20:44

    I like your dress and the photos are great!

    Reply

  • Marta Gasparini September 27th, 2010 20:57

    I’d like so much to go to a lot of fashion shows as you go!!!!

    Reply

  • Greta September 27th, 2010 21:20

    bellissino il tuo vestito!! sembri una bambolina!!
    greta

    Reply

  • Giulia bdagirls September 27th, 2010 21:41

    il vestito color cammello è spettacolare!!!
    http://www.thebdagirls.blogspot.com

    Reply

  • dorota September 27th, 2010 21:43

    Ma non eri una fotografa? come mai non riesci a fare una foto decente alle sfilate? eppure la luce è fatta apposta.
    cmq volevo dirti che le collezioni a Who is on next- sono sette più due ospiti… che reporter straordinaria che sei, non sai fotografare, non riesci a capire ciò che vedi e manco sai scrivere- bel botto davvero.

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    1) non ho mai detto di essere una fotografa, all’inizio quando pubblicavo su flickr tutte le foto erano scattate da me. Quindi il termine fotografa, se m’hai l’ho utilizzato era inteso come “colui che prende in mano la macchina fotografica e scatta”, non certo in maniera professionista.

    2)come vedi ho solo accennato a quella sfilata ed i protagonisti erano i 7 stilisti finalisti del concorso di Vogue. Per quello ho citato solo loro. Perdonami se sono stata imprecisa :D

    3)magari io non so scrivere e nemmeno fotografare, ma tu sei particolarmente arrogante.

    Reply

    dorota Reply:

    Se m’hai è bellissimo- non l’avevo mai visto, è una tua creazione?
    Semmai si dice ” in maniera professionale” e non” in maniera professionista”-
    Per una che studia lettere, vuole fare la giornalista e fa l’inviata per donna moderna, direi non male in due righe di scritto.
    Io non sono arrogante, sento solo un profondo raccapriccio causato invece dalla tua arroganza (unita a quella delle tue colleghe)- voi siete arroganti non io.
    Hai accennato ad una sfilata che hai visto? Eri ospite inviata da qualcuno? Bè allora devi fare attenzione alle notizie, e non va bene solo accennare. Incompleto come servizio a chi ti segue, cosa più grave è che si tratta di scritto con informazioni errate. Non voglio farti le pulci alle altre cose scritte, altrimenti piangi tutto il giorno.
    Vai a studiare su.

    Reply

    mmss Reply:

    Veronica, devo purtroppo concordare con Dorota.
    Seppure lei abbia crtiticato con toni un pò troppo accesi questo ultimo tuo post, in effetti la “sostanza” delle sue critiche è condivisibile.
    Ti assicuro che, tra le altre cose, leggere un errore grammaticale così brutto (se m’hai), scritto oltretutto da una studentessa di lettere, che di mestiere vorrebbe scrivere quale giornalista, fa rabbrividire.
    Mi dispiace dirti queste parole, perchè mi sei simpatica, ma credo che già solo per questi orrori di grammatica, tutte le critiche che ti sono state rivolte con riferimento alla tua collaborazione con Donna Moderna abbiano un fondamento di verità.

    SabrinaM. Reply:

    Dai non esagerate! Non credo che Veronica sia così Troglodita da aver scritto di proposito “se m’hai”, avrà dimenticato una M nel battere i caratteri e avrà impostato la correzione automatica degli errori ;)

    Farah Reply:

    Ecco, allora se dobbiamo mettere i puntini sulle i, “un pò” è un errore mica da ridere, sai? Comunque, visto che voi siete tutte delle bravissime giornaliste e delle brillanti fotografe, datemi gli indirizzi dei frequentatissimi blog che di certo gestite, in modo che possa vedere i perfetti reportage che scrivete e le fotografie degne di Newton che scattate alle sfilate, per le quali sicuramente avete ricevuto inviti dagli stilisti in persona. Ma cos’è che vi spinge a guardare, anzi a spulciare con la lente d’ingrandimento, blog pessimi di gente incompetente e presuntuosa, forse un profondo masochismo, o magari un altro sentimento con un nome ben preciso…? Anche io sono rabbrividita di fronte al marchiano errore di ortografia di Veronica, ma dò per buona la sua spiegazione, un simile strafalcione non lo vedo più neanche alle scuole medie. Ma voi, gentilmente, datevi ad altre elevatissime letture, se questa vi procura travasi di bile; sono problemi vostri.

    Me! Reply:

    “Dò” non vuole l’accento ;-)

    Cara tizia, non so se ne sei al corrente, ma si può fare un’osservazione a un blogger senza avere un blog (se ti interessa, io mi occupo di libri e riviste cartacee). Le risposte “gnè gnè gnè” hanno francamente scocciato, su, cresciamo.

    Io leggo spesso TFF e in genere mi piace, ma non posso non notare che Veronica non ha dato brillante prova di sé una volta fuori dal terreno familiare dei post autoreferenziali. Riguardo agli strafalcioni: capitano, ma una buona rilettura o due aiutano a individuarli. Professionalità.

    Veronica Ferraro Reply:

    Chiedo venia, non ho ancora imparato ad “aggirare” il correttore automatico del Galaxy Tab. Chi mi legge sa che occasionalmente possono scapparmi degli errori, ma non certo di questo calibro.

    die zauberflote Reply:

    “Replico” tramite la risposta di Veronica perché non saprei bene a quale commento rivolgermi in particolare, chiedo venia. Allora, la cosa esilarante (e preoccupante al contempo) è che nell’additare gli ‘orrori’ altrui ne avete fatti di altrettanto grossi, eccezion fatta per Dorota: Mmss scrive “pò” e Farah glielo fa giustamente notare, ma ecco che pure Farah crolla miseramente scrivendo “dò” (che io sappia, nell’ambito della coniugazione del verbo ‘dare’ soltanto la terza persona singolare del presente indicativo si scrive con l’accento per distinguerla dalla preposizione semplice ‘da’ che indica moto da luogo, agente et similia); e poi, permettimi, ma cosa c’entra Newton con lo scattare buone foto? Se intendi il Newton della mela e della forza di gravità, vissuto tra la seconda metà del ’600 e gli anni ’20 del ’700, direi che all’epoca mancavano ancora un paio di secoli all’invenzione di dagherrotipi e fotografia… E poi Veronica non voleva scrivere “semmai”, Sabrina, bensì “se mai”, e tra le due cose c’è una lieve differenza.
    Detto questo, anch’io sono rimasta un po’ delusa dal poco che Veronica ha scritto sulle sfilate e sulla MFW in generale, specie se confrontato con gli interventi analoghi di Ferragni, Colzi e compagnia; ma alla fin fine, con tutto il rispetto, per i reportage “competenti” mi affido a siti e riviste, mentre delle fashion bloggers mi sarebbero interessati di più commenti, impressioni ed opinioni personali: altrimenti che senso ha fare un blog con la propria visione sulla e della Moda se si finiscono per scrivere in brutta copia le stesse argomentazioni oggettive di una giornalista di Elle o di Vogue?
    La mise non mi entusiasma particolarmente, troppo barocca e con abbinamenti a mio giudizio poco azzeccati. Aspetto altre foto, altri outfits e resoconti più ‘tuoi’, Veronica, ma in ogni caso spero sia stata una bella ed utile esperienza sul campo :)
    DZ

    dorota Reply:

    Povero Newton, si starà rivoltando nella tomba…
    Sai DZ, le aspettative sono proporzionate a ciò che viene millantato…
    Queste signorine, che dicono di essere l’anello di congiunzione tra la moda e il consumatore finale, si arrogano un ruolo che al momento in nessun modo RIENTRA tra le loro competenze.
    Sono del tuo stesso parere quando dici che in un blog non cerchi la brutta copia di una rivista, bensì visioni diverse. Anch’io vorrei fosse così, invece in tutti questi blog io non vedo e non leggo nulla di nuovo. Mancano delle normali basi grammaticali, non hanno una base culturale sulla moda-cinema-fotografia, non hanno senso critico- in poche parole non hanno nulla se non uno scimmiottare personaggi già esistenti. I blog potrebbero avere delle grandi potenzialità ma non le sfruttano, hanno la grande fortuna di essere dei luoghi liberi dove poter esprimere il proprio parere (bisognerebbe averlo un parere però) senza il timore delle lobby, sono luoghi dove si potrebbe parlare e mostrare giovani designer facendo appropriata ricerca ma così non è, dato che si parla non dei soliti quattro solo quando viene dato in dono qualcosa che poi per ” marchetta” viene fotografato e quindi mostrato. Detta in maniera stringata, stanno riproponendo nel loro piccolo, lo stesso sistema avariato che regna ovunque. Questi blog ahimè inseguono gli sponsor, la notorietà e i regali- è tutto a fini commerciali- la passione è un’altra cosa che abita lontano da qui. Per queste ragioni, io non perdono nulla a queste signorine, che devono imparare cosa significa lavorare e farlo bene ma sopra ogni cosa devono imparare l’umiltà- e la strada la vedo molto lunga e ripidissima ( certo ci sono le scorciatoie ma temo che in questi casi pagheranno davvero poco). Chiaramente se il target di questi blog è un manipolo di quindicenni con la bava alla bocca alla vista di una BalenCiaga, allora non stiamo parlando di moda, critica, giornalismo, fotografia ecc ecc ma siamo davanti a varie copie digitali di Cioè e Top girl- se ammettessero questa cosa – me ne andrei per la mia strada tranquilla e beata.

    Veronica Ferraro Reply:

    Qui ricadiamo sempre sullo stesso punto.
    Noi non CREIAMO il nostro pubblico, è piuttosto il contrario.
    E’ il pubblico che crea noi.
    Ed è un pubblico che mi sento di difendere perchè, a differenza di quanto molti credono, non è costituito da una folla di ragazzine lobotomizzate ma da esseri pensanti e dotati di capacità critica.

    Se vogliamo parlare di pubblicità, allora la tua accusa non andrebbe rivolta solo a noi ma anche alle riviste che compri.
    La maggior parte del contenuto di Vogue ad esempio è solo ed esclusivamente pubblicità.
    Eppure lo compri lo stesso immagino?

    Quando le aziende mi contattano per regalarmi dei prodotti che non rientrano nel mio stile, rifiuto.
    Se invece sono iniziative degne di attenzione o prodotti che avrei comprato comunque perchè rientrano nei miei gusti, accetto.
    Che male c’è? Non faresti forse lo stesso?
    Non siamo ipocriti, tutti sono sempre bravi a fare discorsi sull’etica e sul perbenismo quando non sono coinvolti in prima persona.

    Questo non vuol dire diventare un mero strumento di marketing, vuol dire accettare delle proposte che non vanno a intaccare gli ingredienti principali di un blog: autonomia di scelta e democraticità.

    dorota Reply:

    ahahahahahahahhahah Veronica grazie, mi hai strappato una sonora risata e non è cosa facile…
    Sintomatico il paragone che poni, potevi scegliere cento testate e hai scelto Vogue ahahahhaahahah.
    Io non ho detto che ” create” un pubblico, Il Signore fece quella roba li, mi pare ( non sono ferrata in materia)il primo giorno.
    Voi venite scelte dal pubblico e il vostro pubblico è quello che è- capacità critica?? Dove?? io a parte sei bellissma- sei fantastica, bellissimo vestitino, dai raccontaci chi hai visto- non leggo altro, tranne a volte gente esasperata :)))))
    Sono solo ragazzine sbav sbav, che pensano alle vostre vite come a vite da sogno ambientate nel luccicante mondo della moda milanese, così non è !però i sogni son belli perchè son gratis…
    Per tua informazione le riviste sono delle strutture che danno lavoro e permettono al mercato di funzionare e senza la pubblicità non esisterebbero! Tu come fai a porti sullo stesso piano di una rivista?
    Come fai a dire che nonostante i banner, le marchette ecc ecc vige autonomia e “democraticità”( lo sai cos’è la democrazia? se si perchè hai usato qui questo parolone??).
    Voi state tentando un’operazione commerciale- tutto qui.
    Dove c’è qualcuno che paga, che dona ecc ecc li c’è un pegno da pagare e non voglio sentire il discorso l’avrei comprato lo stesso perchè sono solo p…. bippppp.
    Le sole cose che vi interessano e lo ribadisco a chiare lettere, è avere più sponsor possibili, avere più regali possibili, tentare una scorciatoia lavorativa ed essere considerate da quella parte di mondo che prende ampiamente per i fondelli!!!!
    Se così non fosse e ci fosse solo un sano interessamento verso la moda e il corollario che la circonda vedrei dell’altro, leggerei dell’altro e non starei qui a dirti queste cose- perchè devi sapere che il mio tempo è molto prezioso.

    Farah Reply:

    Ma davvero non avete mai sentito parlare di Helmut Newton…?

    Martina Blancardi Reply:

    Grazie Farah!
    Fantastico il millantare grandi doti da scrittrici/giornaliste/etc. … Prego imparare qualche nozione sulla storia della fotografia, altrimenti il qualunque commento si scredita da solo.

    Non parteggio per nessuno ed è la prima volta che mi azzardo a commentare, ma diventare così antipatiche mi sembra esagerato.
    Dorota prenditi qualche giorno di ferie da questa tua vita così stressata, rilassati e leggiti tuuuuutte le riviste che più ti aggradano… una volta tornata in te, per favore non leggere più il blog di Veronica e neanche quello delle altre.
    Se pensi d’esser superiore, non ti curar di loro…

    Buona continuzione a tutte.
    Martina

    corinne Reply:

    credo che il riferimento fosse Helmut Newton (fotografo tedesco)… e non Isaac….
    In ogni caso, ai commenti qui sopra (soprattutto di Farah), rispondo che con la teoria del “se non ti piace questo, cambia blog” non si va molto lontano…
    Per lo stesso principio allora a Mereghetti dovremmo rispondere: “se non ti piace il film non lo guardare”, o ad Aldo Grasso “Cambia canale”, e così via con i vari critici (più o meno famosi, più o meno acculturati) che parlano di moda, cinema, letteratura, televisione, ecc…
    Credo che i frequentatori della rete abbiano diritto di dire quello che vogliono a chi in rete si espone.
    Con educazione e rispetto.
    I travasi di bile vengono a leggere certa aggressività, anche se ingenuamente rivolta ad una pseudo-difesa di Veronica.
    Meglio allora chi le fa notare gli errori di grammatica (se lo fa con tatto).

    Farah Reply:

    Prendo atto, Corinne, di quel che tu dici, in maniera pacata e chiarissima. Però, credo che il paragone che tu proponi funzioni solo fino ad un certo punto: un critico degno di tale nome ha, anzitutto, una certa autorevolezza; Aldo Grasso -direi- si è conquistato sul campo il “peso” delle proprie opinioni, mentre chi neppure conosce Helmut Newton, a mio parere, tanto autorevole e ferrato in ambito di moda e fotografia non è. Inoltre, un format televisivo o un film ricevono critiche, ma credo che queste influiscano in maniera assai relativa sulle scelte delle produzioni: una trasmissione che fa share ed ascolti va avanti, anche se si tratta di “Uomini e donne”… Ed io, personalmente, non guardo tutti i giorni tale trasmissione mettendomi a fare la pulci ai dialoghi e ai contenuti (…) ma, dato che il programma in questione mi fa senso, certo non mi autoinfliggo la – per me – terribile pena della sua visione tutti i giorni. Si potrebbe obiettare che un blog è differente, è basato sul contatto e sul feedback autori-utenti. Giusto, ma lo scopo di attacchi feroci e sconcertanti qual è? Spingere l’autore a non scrivere più, per esempio? E quale beneficio se ne ricaverebbe? In TV, per portare avanti questo parallelismo, se ne vedono sul serio di cotte e di crude, mi pare che in un blog di moda non ci siano urla da pescivendoli, sconcezze o inquadrature ginecologiche, quale che sia la motivazione primaria – economica o no non cambia, tutti lavoriamo per vivere – che spinge un autore a tenere un blog. Il discorso cambia se parliamo di critiche costruttive: tu giustamente dici che ” i frequentatori della rete hanno diritto di dire quello che vogliono a chi in rete si espone. Con educazione e rispetto”. Beh, io non vedo educazione e rispetto nel dire a chicchessia che non sa fotografare, non riesce a capire ciò che vede e manco sa scrivere: ci vedo solo una rabbia cieca e immotivata (almeno, io non riesco ipotizzare alcuna motivazione) e pertanto, visto che la vita ci riserva già abbastanza motivi (seri) per scuotimenti di bile, meglio risparmiarsi quelli del tutto inutili. Mi sembra, da parte tua (mi rivolgo a Corinna), un po’ contraddittorio chiedere, giustamente, educazione e rispetto e poi affermare che utilizzare parole ferme e dure non è aggressivo: dare a qualcuno dell’arrogante, dell’incompetente, dell’ignorante e a momenti pure della ritardata (“non riesci a capire”), beh, a casa mia si chiama aggressività! Concludendo il papiello, io direi che un blog di moda va preso per quello che – almeno per il momento – è: uno spazio personale, che non ha alcuna pretesa di completezza di informazioni, sinossi complete ed universali e così via. Ben venga se, in futuro, queste realtà assumeranno caratteri di maggior interesse, altrimenti direi che tutti si vive bene lo stesso. Ciao!

    corinne Reply:

    Helmut Newton, fotografo tedesco…non certo Isaac….
    Vabbè…
    A parte ciò, credo che con la teoria del “se non ti piace questo, va a vedere un altro blog”, come sostiene Farah, non si vada da nessuna parte.
    Per la stessa teoria allora non vi sarebbe più nè critica letteraria, nè critica cinematografica, nè televisiva, ed i vari Mereghetti o Aldo Grasso verrebbero facilmente liquidati con un bel “se non ti piace cambia canale”.
    Gli utenti della rete guardano e commentano chi in rete si mostra, come Veronica.
    Tutto qui.
    E poi, a mio parere, l’aggressività è altra cosa, non certo il commento di qualcuno che con toni accesi dice la sua.
    Utilizzare parole ferme e dure non è aggressivo (secondo me).
    Forse sgradevole, ma non credo si cada nella maleducazione nel dire che Veronica commette errori di ortografia.

    Me! Reply:

    AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH…

    Cosa c’entra Newton con lo scattare buone foto? Tu sì che hai argomenti validi…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Helmut_Newton

    Farah Reply:

    Cioè, non era un fotografo di moda (come scritto anche in quella voce di Wikipedia)? Abbiamo tutti le traveggole? Boh, questo fatto non l’ho capito.

  • Aga September 27th, 2010 22:10

    I absolutely adore your necklace… and the rest of your outfit of course! :o)

    x

    http://www.style-pursuit.blogspot.com

    Reply

  • Serena September 27th, 2010 22:12

    Stai proprio bene e la collana è magnifica <3

    http://www.espreedream.com

    Reply

  • Ludovica C September 27th, 2010 22:27

    Davvero belle foto :)
    La collezione è meravigliosa ^^
    Tu, bè, mi piaci come sempre :D

    Ma quanto è bella la Balti??

    Reply

  • Violetta September 27th, 2010 22:41

    love it

    Reply

  • Serena September 27th, 2010 22:57

    Quest’abito l’ho preso proprio ieri! È veramente carino e a te sta benissimo!
    Ma chi te le ha fatte queste foto?

    http://tonbonblog.blogspot.com

    Reply

  • Alessandra September 28th, 2010 00:00

    Bella <3

    Reply

  • bohemian September 28th, 2010 00:07

    Great outfit!

    Reply

  • ViCreative September 28th, 2010 00:09

    bello il vestito!

    Reply

  • Veronica Ferraro September 28th, 2010 00:17

    Grazie mille a tutti :) smuack!!

    Reply

  • Nadia September 28th, 2010 01:36

    Ciao Veronica mi sembri in forma smagliante, brava!

    Reply

  • Elena Sagrati September 28th, 2010 02:44

    Vero sei carinissima…anche se ammetto che il giorno prima eri uno spettacolo! quegli shorts rosa col fiocco ti stanno da favola!

    Reply

  • Rebecca from See You in Sweden September 28th, 2010 03:22

    that lace dress on the runway is a dream!

    Reply

  • Ainusha from Kazakhstan September 28th, 2010 05:19

    Your look is great and u are so beautiful.

    Reply

  • LaMartina September 28th, 2010 06:58

    ho visto ieri quel vestito da H&M!!!
    fantastico! ma io l ho visto color avorio!

    La Martina

    Reply

  • Carlotta September 28th, 2010 08:02

    che belli!! amo il bianco = D

    xx
    Check out our fashion illustrations at Illustrated-Moodboard.com ! = )

    .

    Reply

  • Andrea September 28th, 2010 08:56

    You look so awesome, Veronica!

    Andrea
    http://andrejkyblog.blogspot.com

    Reply

  • Vittoria Scarpa September 28th, 2010 09:22

    Abito bellissimo..
    E tu sei fantastica..
    Come sempre.. (:
    Posso chiederti che modello è la tua macchina fotografica?
    Grazie Mille..
    Un bacio (:

    Reply

  • Daria Abbruzzese September 28th, 2010 09:37

    ma la bag by prada dov’è? Non l’hai fotografata? =)

    Reply

  • SPEETway September 28th, 2010 09:38

    stai benissimo con quel vestito!!

    http://speetway.blogspot.com/

    Reply

  • Sara September 28th, 2010 10:07

    Ciao Vero.
    Quanto costa il vestito? Molto carino.
    http://www.three4style.com/

    Reply

  • verychiclist September 28th, 2010 10:21

    I was putting this dress in one of my post among my favourites at H&M…!
    Lovely!

    http://verychiclist.blogspot.com/

    Reply

  • Monica Guglielminetti September 28th, 2010 11:39

    A-D-O-R-O la collana di Stefano Scannapieco.*-*
    Dove posso trovarla?
    Quanto costa ca.?

    Complimenti per il tuo stile! ;)

    Reply

  • ilrenudo September 28th, 2010 12:07

    fino ad oggi ho sempre commentato positivamente, ma non posso dar torto ad alcune critiche che ho letto qui, ed altrove.
    ti ho seguita, in questi giorni, pensando che grazie alla bella occasione che ti era stata offerta avrei visto i fuochi artificiali qui sul blog (e su quello di DM)!!! purtroppo non e’ stato così, e lo dico con una punta di delusione. proprio per questo ho aspettato a commentare…
    gia’ il fatto di esordire dicendo che non avresti scritto recensioni e non avresti pubblicato foto, e’ stato uno scivolone notevole.
    quello che ho letto nei giorni successivi non mi e’ sembrato all’altezza del compito che ti era stato assegnato. e infine quell’arroganza uscita in alcune risposte ai commentatori, mi e’ spiaciuta ancora di piu’…
    scusami, ma questo e’ il mio pensiero.

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Purtroppo nemmeno io sono rimasta soddisfatta da questa collaborazione. Ora non voglio entrare nei dettagli, ma mi è stato richiesto di “lavorare” in una maniera che non condivido e che non riebtra nel mio stile. Propondendo una quantità di contenuti tale, che inevitabilmente porta a trascurarne la qualità. Chi vuol intendere intenda, e dagli errori commessi ognuno deve trarre una lezione per il futuro.

    Reply

    Pincopallino Reply:

    Ma esattamente che tipo di interventi avresti dovuto fare? Sul blog delle sfilate non ne ho visti molti a tua firma… ci sono decine di post, tutti più o meno uguali (e più o meno scadenti) a firma di varie fashion blogger, pare quasi che abbiano demandato a loro la maggior parte del “lavoro”

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ne ho fatti almeno 3 al giorno tutti i giorni, appena dopo ogni evento o sfilata…

  • Lu September 28th, 2010 12:08

    Bellissimo il tuo vestito, farò sicuramente un salto da H&M a comprarlo ;)

    http://www.myfashiontrip.blogspot.com

    Reply

    Iva Gërmenji Reply:

    Verissimo! Comprerei tutti i vestitini di quella collezione. <3
    Cmq Vero spero tu non ti lasci scoraggiare dalle critiche, anche perchè sei l'unica fb in Italia che ha un certa qualità (nelle foto, il blog stesso, quello che scrivi, i capelli, il trucco… I dettagli insomma!) che possa competere con le francesi. Da un lato è vero che ci si aspettava "recensioni" più lunghe e dettagliate, ma sicuramente le tue sono state, a mio avviso, migliori di altre fb che si sono sprecate e dire che i vestiti erano "molto belli e molto colorati e le sfilate da brivido". Questo sempre se vogliamo vedere il fenomeno nel suo complesso! Poi di certo puoi fare di più, spero tu lo faccia perchè io e la mia amica non capiamo come altre possano essere più famose di te, ci sfuggono i meccanismi di uno strano marketing selvaggio che si nasconde dietro questo mondo.

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Grazie mille Iva, sei gentilissima davvero! Purtroppo come spiegavo sotto a Sioux, ho dovuto trascurare i miei post dovendo pubblicare spessissimo su un altro blog. Rimedierò preso e grazie di credere in me :)bacio

    Reply

  • Arianna September 28th, 2010 13:38

    Le scarpe di che marca sono?Grazie

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Le ho prese da Cenerentola, un negozio in via Rembrandt a Milano.

    Reply

  • sere September 28th, 2010 14:32

    cara Veronica, non ho mai commentato ma ti seguo dal primo giorno. secondo me sei in assoluto la blogger migliore, mai volgare, con uno stile UNICO ed inconfondibile, e sbirciando tra i vari blog si trovano solo copie tamarre e poco eleganti di te.
    continua così, secondo me farai tantissima strada. e nelle foto di gruppo con le altre, sei decidamente l’unica che attira tutta l’attenzione su di sè, hai uno sguardo magnetico! sai dicisamente come valorizzarti!
    a presto!

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ciao Sere,
    sei gentilissima GRAZIE MILLE!
    Sei proprio carina e non ho mai ricevuto complimenti così belli! :)
    un bacione!

    Reply

  • anna September 28th, 2010 14:36

    conoscordo davvero con te,impazzisco per i toni così tenui,romantici.
    ti seguo da molto e mi piace il tuo modo di descrivere le varie situazioni,mai in maniera arrogante. scusa per la domanda stupida,ma di che marca è il tuo ferro per i ricci?l’ultimo è durato pochissimo ahahah sarò sfigata io!
    un bacione :)

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ciao cara, grazie di tutto! il ferro è della Imetec! un bacione e buona serata

    Reply

  • Elisa September 28th, 2010 15:26

    ciao Veronica
    ti scrivo perchè volevo farti i complimenti per la conferenza di stamattina, avrei voluto farlo di persona ma sono dovuta scappare via appena è finita.
    C’ero anche io perchè studio giornalismo in cattolica e ho letto l’annuncio casualmente sul sito dell’università e ho pensato potesse essere interessante.
    Penso che tu abbia articolato bene il tuo intervento e abbia risposto in maniera molto educata alla “provocazione” di quella ragazza che lavora per style.it. Sicuramente lei non ha detto cose del tutto insensate, ma io ho trovato spiacevolmente fuori luogo alcuni termini che lei ha usato, eppure tu hai dato una tua interpretazione del fenomeno “fashion blogger” più o meno condivisibile, ma sicuramente espressa in maniera impeccabile e non “offensiva”.
    Penso che sia stata una conferenza molto interessante soprattutto per le personalità, alcune molto autorevoli, che sono intervenute. Ho trovato particolarmente interessante soprattutto l’intervento di quel giornalista di Elle che era seduto accanto a te. Io, mi sono posta esattamente le stesse domande e penso che sia un punto interessante discutere se la figura del “fashion blogger” sia in grado di sostituire o quanto meno avvicinare la figura del giornalista professionista oppure se in blog possa essere una sorta di “scorciatoia” verso il mondo del giornalismo professionale. Io personalmente ho preferito puntare direttamente sui miei studi e le mie conoscenze per arrivare magari un giorno a ricoprire una figura autorevole nel mondo della moda e dell’informazione.

    Spero ci siano altre occasioni per incontrarci e magari scambiare quattro parole.
    Tra parentesi, io ero l’unica ragazza che studia giornalismo e che ha alzato la mano quando la signora Giacomotti l’ha chiesto, se ti ricordi:)

    Elisa

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ciao Elisa,
    sono felicissima di leggere le tue parole.

    Sono davvero contenta di averti fatto una buona impressione.

    Sono d’accordo con te riguardo l’intervento del giornalista di Elle, anch’io l’ho trovato giustissimo.

    Ha espresso le sue ragioni senza risultare arrogante come invece secondo me si è dimostrata la ragazza di Style.it.

    Avrei voluto aggiungere qualcos’altro ma purtroppo i tempi erano molto ristretti, spero ci sia un’altra occasione.

    Ti auguro in bocca al lupo per i tuoi studi,
    un bacione

    Veronica

    Reply

  • Lola September 28th, 2010 16:22

    I love your dress! :) so lovely, aww

    Reply

  • Vikki September 28th, 2010 17:14

    Ciao Veronica,

    trovo molto carini l’abitino e la collana… ma, se posso permettermi, credo che l’outfit sarebbe stato decisamente più bello se avessi indossato un blazer nero un po’ avvitato.
    La giacca in sé è certamente bella, ma forse un po’ troppo sportiva per un look così romantico e sofisticato…

    Vikki

    http://stylometre.blogspot.com

    Reply

  • CessOviedo September 28th, 2010 18:05

    Loved your outfit!!!! … That dress is beautiful! … you have a great style!

    Noted lace short dress for 2011 ;)

    http://blog.cessoviedo.com

    Reply

  • Debora September 28th, 2010 19:04

    Molto carino questo outfit anche se il vestito non mi fa impazzire ma nel complesso ti sta davvero benissimo, un look molto romantico :) !!!!

    bel blog
    bacione
    http://www.tokyoblondes.blogspot.com

    Reply

  • barbora September 28th, 2010 19:14

    so beautiful dress ;)

    http://fashionsmajlik.blogspot.com/

    Reply

  • sioux September 28th, 2010 19:57

    Di solito devo dire che mi piaci sempre moltissimo,ma quest’ oggi mi sento di muoverti delle critiche che spero cmq accetterai,prendendole “con filosofia” :
    A) prima di tutto volevo dirti che sono rimasta scontentissima del modo in cui hai seguito questa fashion week…blog poco aggiornato,tu poco presente,post frettolosi e poco esaustivi..ci hai abituati a ben altro,con contenuti solitamente molto più curati.
    B) outfit di oggi cosi cosi..vestito carino,ma non ti valorizza assolutamente..e soprattutto hai toppato clamorosamente,secondo me,abbinando quel tipo di giubbotto in pelle con quei bottoni e quelle maniche che lo rendono troppo sportivo..avrei preferito più un chiodo “vecchio stampo”.

    Questa è la mia opinione,spero che apprezzerai..nonostante le critiche che ti prego di considerare assolutamente come costruttivE!
    Un bacio!

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ciao Sioux,
    ritengo le tue critiche costruttive soprattutto perchè rivolte con pacatezza ed educazione.

    Capisco il tuo punto di vista e, ahimè, lo condivido.

    Ho gestito male il mio lavoro durante la settimana della moda perchè mi sono ritrovata a dover aggiornare frequentemente il blog di Donna Moderna e questo mi ha portato a trascurare, inevitabilmente, il mio.

    A posteriori posso dire che ho sbagliato ad accettare il fatto che il mio blog finisse in secondo piano, perchè non è giusto nei confronti di voi lettori che mi seguite sempre con tanto affetto.

    Prometto che questa cosa non accadrà più e cercherò di rimediare presto :)
    un bacio

    Reply

  • Giulia Alborghetti September 28th, 2010 20:15

    Carinissimo questo post Vero:)

    Reply

  • LuLu September 28th, 2010 23:23

    Condivido in parte le critiche che ti sono state mosse, però più che leggere i tuoi pareri sulle sfilate, che sono cose soggettive ognuno ha i suoi gusto su cosa gli piace e cosa no, mi sarebbe piaciuto di più leggere commenti sull’esperienza che hai vissuto, sull’atmosfera che si respira alle sfilate e magari qualche aneddoto dei backstage insomma tutte quelle curiosità che girano attorno al mondo della moda e che solo chi lo vive in prima persona può scoprire. Stesso discorso per le foto, le foto delle collezioni le possiamo trovare anche su vogue e di qualità professionale, io credo che un fashion blog proprio perchè non è curato da una vera giornalista dovrebbe provare a dare uno sguardo diverso sulla moda, meno professionale ma più schietto.

    Just my 2 cents =)

    http://luluandthestyle.blogspot.com/

    Reply

  • Piera Grandola September 29th, 2010 00:50

    Come sempre hai molto gusto :)

    http://allamodaeconstile.blogspot.com/

    Reply

  • Gin September 29th, 2010 09:50

    Veronica, spero di farlo in modo educato e senza offenderti, però volevo associarmi al pensiero di alcune persone.
    Il tuo blog mi è sempre piaciuto, l’ho sempre guardato volentieri, trovo buona la qualità delle foto, non traspare da parte tua un eccessivo “volersi mettere in mostra” – anche se ovviamente, senza cattiveria, alla base c’è questo, sennò non avresti creato il blog.
    Per quanto riguarda i tuoi look, criticabili o meno, non mi permetto di giudicare fino in fondo perchè non ho le competenze per farlo.Se una cosa mi piace te lo dico, altrimenti evito commenti inutili.In fondo se a te piace un certo capo non posso certo farti cambiare idea.Come si dice “de gustibus”.
    Per quanto riguarda invece l’ultima settimana, che coincide con la MFW, voglio dirti un paio di cose, ma ripeto in modo educato. Non sono una quindicenne che ti idolatra e sa dirti soltanto “sei bellissima!”.Però come hanno detto in molti, mi aspettavo qualcosa di più, un po’ più di personalità nei giudizi, non un commento tecnico sia chiaro, però qualcosa che andasse oltre il “da tizio ho visto vestiti ampi etc etc”.Magari anche delle critiche, perchè no?
    Il tuo “non voglio neanche provare a scrivere le mie opinioni sulle collezioni che ho avuto il piacere di vedere. Ci sono moltissime persone più preparate di me, e sarete in migliori mani a leggere le loro opinioni esperte.” sinceramente non mi è piaciuto.Ripeto nessuno qui, sul TUO spazio, ti ha chiesto dei commenti tecnici, però penso ci sarebbe piaciuto sapere appunto la TUA opinione personale.
    Tutto questo perchè davvero oggi chiunque può aprire un blog, mettere un paio di foto di se stessa/o con un vestito di X e una borsa di Y e allora la/lo definiamo fashion blogger.Come ho chiesto una volta ad una tua collega, la quale ovviamente non mi ha mai risposto “ti senti un po’ figlia di questi tempi che puntano molto all’immagine e poco al contenuto?(magari un paio di scarpe sono orrende ma siccome sono del tal marchio allora sono un must)”
    Perchè davvero io mi aspettavo da te un po’ meno immagine e più contenuto.
    Per quanto riguarda la tua collaborazione con DM, non mi esprimo, in quanto sinceramente non ho mai letto niente di quello che hai/avete scritto.
    Bene, penso di averti annoiato abbastanza, però ci tenevo a dirti queste cose.
    Come dici tu stessa nella presentazione del tuo blog “I love constructive criticsm”, perciò spero non ci sia stato nulla di offensivo, né maleducato.
    Take care.Gin

    Reply

    Veronica Ferraro Reply:

    Ciao Gin, certo che mi fanno piacere le critiche se fatte con educazione :)
    Quando ho scritto quella “famosa” frase, forse mi sono espressa male.
    Mi sembra infatti di aver dimostrato il contrario negli ultimi post, ho sempre commentato tutto.
    Sono andata alla sfilata di Philipp Plein e ho scritto, con sincerità, che non mi era piaciuta. Sono stata alla presentazione di Trussardi e ho scritto che mi aveva fatto riscoprire un Trussardi che non conoscevo.
    Insomma, mi sembra di aver sempre scritto il mio -seppur modesto- parere.
    Quello che intendevo con quella frase è che non sarebbe stato un parere paragonabile a quello dei giornalisti che studiano da anni la storia della moda e conoscono con precisione tutte le collezioni precedenti di ogni stilista.
    Molte persone mi sembrava che si aspettassero questo, o che comunque non accettassero un parere semplice, da persona che ama la moda ma non conosce (ancora) tutte le sue evoluzioni ecc..
    Spero di essere stata chiara.
    Un bacione

    Reply

  • ila September 29th, 2010 12:30

    Ciao Veronica,dopo aver letto i commenti fatti fino ad ora vorrei esprimere anch’io il mio parere ,sempre rimanendo nell’ambito di quelle critiche che possono essere costruttive per il tuo lavoro (spero quindi che interpreterai in maniera corretta il mio intento ,che non vuole essere minimamente offensivo). Devo dire che anch’io ,come molte altre affezionate lettrici, mi aspettavo di più da questa esperienza. Certamente, proprio come anche tu hai detto, non mi aspettavo un parere super-tecnico da esperta critica di moda, anzi , quello che mi aspettavo era il tuo “semplice” (senza offesa!) parere di ragazza come tante altre, che è un po’ quello a cui ci hai abituati. Con questo intendo che quello che mi piace del tuo blog è davvero la capacità di “reinterpretare secondo il tuo stile personale e portabile nella vita di tutti i giorni le tendenze moda proposte da stilisti e riviste” (cito più o meno quello che più volte ti ho sentito dire). Credo che in questo tu sia brava e onestamente è proprio per questo che ti seguo. A dispetto di quanto molte persone ti criticano io sono contenta di non vedere nulla di “esagerato” ,che ti farebbe senz’altro notare di più e assomigliare alle tanto osannate blogger straniere. Con questo non voglio sminuire il lavoro di queste ultime ma semplicemente dire che io tutto sommato apprezzo di più il tuo gusto, che a mio parere sta nell’avere la giusta misura, nella capacità di mixare piccoli dettagli originali e abiti portabili senza volere esagerare e stupire a tutti i costi ma mantenendo un proprio stile riconoscibile e apprezzabile. Credo che troppo spesso la moda sia distante dalla realtà e che nella volontà di ricercare novità scada talvolta nel cattivo gusto e addirittura in una accozzaglia di accessori e fronzoli senza un loro perchè. Con questo non voglio dare un giudizio su qualcosa che probabilmente sono io ,in quanto del tutto “profana”,a non comprendere . Dico solo che come me molte ragazze probabilmente apprezzano il tuo lavoro in una maniera più concreta rispetto ai sogni astratti che può offrire il patinato mondo della moda.Concludendo, apprezzo molto il fatto che tu riconosca che il tuo lavoro in questa settimana della moda non è stato molto soddisfacente e spero che tu possa fare tesoro di queste critiche per migliorare. In particolare ti vorrei suggerire (come forse hai già in programma) di rielaborare piano piano questa esperienza, proporre outfit che interpretino le tendenze che hai visto e magari porli direttamente a confronto con le foto stesse della sfilate tratte da fotografi più qualificati,di scrivere il tuo parere in maniera più dettagliata ed esaustiva. Penso che se farai questo lavoro con calma nei mesi avvenire e soprattutto con spontaneità alla fine avrai imparato qualcosa in più e dimostrerai di saper realmente mettere in pratica i suggerimenti con umiltà e ti dimostrerai più matura di quanto pensano molte persone che ti criticano. Scusa per questo lunghissimo commento e buon lavoro!

    Reply

  • Lessy September 29th, 2010 15:31

    prometti che non ci lascerai m’hai più tesoro??

    Reply

  • valentina October 5th, 2011 01:02

    sono una tua grandissima fan. Mi piace come fotografi, mi piace come ti vesti, mi piace che fotografi tutto cio che ti circonda.
    Se dovessi vendere dei tuoi vestiti fammi sapere.

    Reply

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100002884879238 October 9th, 2011 08:19

    bellissimo il vestito,come mai a bologna non trovo le cose carine che indossi da h&m?

    Reply

  • youtube probatefox November 24th, 2011 13:24

    I like your style!

    Reply

  • scott December 23rd, 2013 07:49

    .

    good info!

  • Armando December 23rd, 2013 11:55

    .

    спс.

Leave a Reply

Have you already seen these?

Camouflage jacket
insta-fruits #16
Salvador de Bahia: look of the last day!
random pictures of yesterday
FYI: for your inspiration #1
dancing down the street
insta-fruits #13
Backstage video of Mg Magazine photoshoot
with LoveGold at Madeimoiselle C premiere
Candy-brissima event at La Rinascente
all I have to do is dream
FYI: for your inspiration #7
Proudly designed by MonkeyTrip Communication ® 2013